Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo
struttura della vitamina B3

La Vitamina B3 (o vitamina PP)

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

Che cos’è e a cosa serve

Con il temine vitamina B3 (o vitamina PP) sono indicate due molecole idrosolubili : la NIACINA e la NIACINAMIDE. Sono molecole fondamentali per il metabolismo energetico del corpo e la loro necessità aumenta con l’attività fisica. La B3 si trova soprattutto nel fegato, rene e cuore ma l’alimento che ne è più ricco è il lievito di birra. Frutta e verdura ne sono povere, così come anche latte e uova che contengono però il TRIPTOFANO, un aminoacido essenziale, che viene utilizzato dai mammiferi per produrre niacina.
Il nome “vitamina PP” deriva da “Pellagra Preventis”, infatti la sua carenza provoca la pellagra, una malattia caratterizzata da dermatite, diarrea e demenza. La pellagra era diffusa in popolazioni che si nutrivano principalmente di polenta di farina di mais dove la vitamina PP si trova in una forma non assorbibile dall’uomo. Oggi si può presentare in persona dalla dieta fortemente squilibrata o negli alcolisti.
La vitamina B3 è piuttosto stabile, resiste bene al calore e alla luce.

 

Quanta ne serve

La dose raccomandata negli adulti è di circa 15 mg al giorno per i maschi e 12 mg per le femmine ma può variare a seconda delle calorie che si assumono giornalmente: per i bambini la dose è minore mentre in caso di alcune malattie va aumentata (anche in gravidanza/allattamento), rivolgetevi al vostro medico se avete dei dubbi!

Dove si trova

La vitamina B3, nelle sue due forme, si trova principalmente nel lievito di birra, nel fegato e cuore degli animali, ma anche in pesce, crusca, farine integrali, fichi, prugne.

Ecco alcuni cibi ad alto contenuto di Vitamina B3 (o PP).

 Le quantità sono calcolate su 100 grammi di prodotto.

Lievito di birra: 34 mg
• Fegato di bovino: 17 mg
• Funghi shiitake secchi: 14 mg
• Pomodori secchi: 9 mg
• Carne di bovino: 8 mg
• Piselli: 3 mg
• Mandorle : 3 mg
• Prugne fresche: 0,5 mg

Per un elenco completo potete consultare questo database: National Nutrient Database 

Che succede se non si assume una quantità sufficiente di Vitamina B3

Pellagra
Disturbi del sistema nervoso
Anemia
Problemi all’epidermide
Alto livello di colesterolo

Che succede se si assume troppa Vitamina B3

La dose eccessiva di vitamina B3 può provocare danni, è quindi opportuno non assumere integratori se non necessario. Gli effetti negativi includono mal di testa, danni al fegato e arrossamento della pelle.

Disclaimer
Questa scheda fornisce informazioni che non devono prendere il posto di una consulenza medica. Ti invitiamo a parlare con il tuo medico, un nutrizionista o un dietologo per un consulto più approfondito riguardo all'uso di integratori alimentari e di ciò che può essere meglio per la tua salute generale.

Cerca nel sito

Articoli recenti

02 Febbraio 2017
01 Febbraio 2017
11 Novembre 2015
11 Novembre 2015