Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di piu'

Approvo
struttura della vitamina B1

La Vitamina B1

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Che cos’è e a cosa serve

La vitamina B1 (tiamina) è una molecola idrosolubile largamente presente negli alimenti, sia di origine vegetale che animale.
Una sua carenza, quindi, è piuttosto rara ma, nel caso in cui questa si verifichi, gli effetti compaiono dopo pochi giorni perchè l’organismo non è in grado di immagazzinarla ed essa interviene in processi metabolici fondamentali.
La carenza di vitamina B1 provoca il “beriberi”, una malattia frequente nelle popolazioni orientali che si nutrono prevalentemente di riso brillato (cioè privo della cuticola che contiene la B1). Provoca disturbi del sistema nervoso, edemi nei tessuti e problemi cardiaci. La vitamina B1 è coinvolta in molte vie metaboliche fondamentali per il corpo umano quindi la sua mancanza provoca danni gravi e generalizzati.

 

Quanta ne serve
La dose raccomandata negli adulti è di circa 1,2 mg al giorno per i maschi e 1,1 mg per le femmine ma può variare a seconda delle calorie che si assumono giornalmente: per i bambini la dose è minore mentre in caso di alcune malattie va aumentata, rivolgetevi al vostro medico se avete dei dubbi!

Dove si trova

La vitamina B1 è molto diffusa negli alimeti quindi una dieta varia ci assicura un apporto sufficiente senza bisogno di integratori alimentari. Si trova sia nei cibi animali che nei vegetali, soprattutto nei cereali non raffinati e nel lievito di birra.

Ecco alcuni cibi ad alto contenuto di Vitamina B1.
Una certa quantità di vitamina viene persa con la cottura ma è una molecola abbastanza resistente, nei legumi si perde circa il 40%, nelle carni circa il 30% e cereali circa il 10%.

 Le quantità sono calcolate su 100 grammi di prodotto.

• Lievito di birra: 10 mg
• Semi di girasole: 3 mg
• Cereali da colazione: 2 mg
• Pollo : 1,2 mg
• Noci, pinoli: 1,2 mg
• Maiale: 0,9 mg
• Fagioli: 0,8 mg
• Pasta secca integrale: 0,5 mg
• Riso integrale: 0,3 mg

Per un elenco completo potete consultare questo database: National Nutrient Database 

Che succede se non si assume una quantità sufficiente di Vitamina B1

Beriberi
Stanchezza
Ansia e confusione mentale
Apatia

Che succede se si assume troppa Vitamina B1
La dose massima di vitamina B1 non è stabilita, non sembra che una dose superiore al necessario possa provocare danni.

Disclaimer
Questa scheda fornisce informazioni che non devono prendere il posto di una consulenza medica. Ti invitiamo a parlare con il tuo medico, un nutrizionista o un dietologo per un consulto più approfondito riguardo all'uso di integratori alimentari e di ciò che può essere meglio per la tua salute generale.

Cerca nel sito

Articoli recenti

02 Febbraio 2017
01 Febbraio 2017
11 Novembre 2015
11 Novembre 2015